la band

Guido Bosticco

Bergamasco fino al midollo, perfino negli assoli inquieti, ha abbandonato le quattro corde del basso per aggiungerne due. Ha capito a che cosa servono e ora non le molla più. Il suono della Gibson si fa sentire, non temete.

Marco Crispi

Se il jazz s'impadronisce dello spirito di molti brani della banda è merito suo. Raffinatissimo pianista, attento accompagnatore, sa giocare di sorpresa e quando esplode negli assoli trascina il sound dove vuole lui. È di Pavia, ma le sue mani sono importate da un club di NYC.

Maurizio "Meo" Calvi

Dalle campagne dell'Oltrepò Pavese viene il sommelier del gruppo. L'unico capace davvero di tenere la barra al centro, qualunque cosa accada nei dintorni del palco. Una sicurezza, ma non prendetelo troppo sul serio: potrebbe trasformare il concerto in una commedia dell'arte nel tempo di un solo ritornello...

Riccardo Bonomi

Se cercate l'aplomb in un batterista, lui sarà la vostra icona. Il “professore” incarna lo stile cool della banda come nessun altro: sulle sue bacchette scivola ogni cosa, donando leggerezza alla musica. Seduto là dietro, è il vero spirito guida della banda.